La respirazione cellulare

Valentina-Fontanella_Respiro

24 set La respirazione cellulare

La respirazione indica il meccanismo attraverso il quale viene fornito ossigeno alla cellule del nostro corpo e da esse viene eliminata l’anidride carbonica.
A livello degli alveoli avviene lo scambio gassoso con passaggio di ossigeno nel sangue e di anidride carbonica dal sangue all’alveolo. Tale scambio è possibile perché i gas contenuti nell’aria e nel sangue hanno concentrazioni diverse e sono separati da pareti sottilissime, i capillari che avvolgono gli alveoli.
Quando l’aria inspirata entra in un alveolo, l’ossigeno risulta molto concentrato e diffonde dalla cavità alveolare nei capillari, dove è presente in minore concentrazione, e attraverso questi viene trasportato a tutte le cellule. L’anidride carbonica invece diffonde in senso contrario, in quanto è molto più concentrata nei capillari alveolari che nella cavità alveolare.
L’ossigeno è trasportato in minima parte sciolta nel plasma; essa è soprattutto legata all’emoglobina.
A livello cellulare, precisamente nei mitocondri, piccoli organelli che si trovano all’interno di ogni cellula vere e proprie centrali energetiche, l’ossigeno è utilizzato nei processi di ossidazione del glucosio che proviene dalla digestione del cibo con liberazione di energia. Il glucosio è fonte di energia per il corpo umano come il carbone per una caldaia o la benzina per il motore dell’automobile. L’ossidazione del glucosio avviene secondo la reazione glucosio + ossigenoanidride carbonica + acqua + energia. L’anidride carbonica e l’acqua in eccesso danneggiano l’attività cellulare, perciò devono essere rimosse dalle cellule tramite il sangue sono trasportate agli alveoli da dove vengono immesse nell’atmosfera attraverso gli atti espiratori.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.